Presepe Vivente: l’Egitto

egitto innevatoIMG_20150111_185138

Il popolo d’Israele è ormai in Egitto da 400 anni. Durante questo lungo periodo di tempo si sono succedute numerose dinastie di faraoni. Nuovi monumenti s’innalzano accanto alle antiche piramidi costruite mille anni prima di Abramo.

Siamo circa nell’anno 1250 avanti Cristo. Sul trono d’Egitto siede ora il faraone Ramses II. Gli ebrei sono un popolo dentro un popolo. Un giorno il nuovo faraone dice ai suoi sudditi: – Ecco, il popolo dei figli d’Israele è più numeroso e più forte di noi. Prendiamo provvedimenti per impedire che accresca la sua potenza. Altrimenti, in caso di guerra, Israele si unirà ai nostri nemici e occuperanno il nostro paese. Da quel giorno gli ebrei non hanno più la libertà di spostarsi con i loro greggi, né di coltivare la terra che era stata loro donata. Sono costretti, invece, con la forza, a fare i muratori, un mestiere che non avevano mai esercitato. Impastano l’argilla per farne mattoni che poi cuociono al sole. Per un popolo abituato alla libertà dei grandi spazi, alla mobilità, questa condizione è insopportabile.

Faraone

Corte del Faraone Ramses II

Faraone2

scribe

Egitto

Egitto2

Serpente

Gruppo egitto

Faraone3

Foto a cura di Federica Moro, Gabriella Prete e Francesco Tommasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *