Liturgia

La Liturgia è

« azione » di « Cristo tutto intero » (« totius Christi »). Coloro che qui la celebrano, al di là dei segni, sono già nella liturgia celeste, dove la celebrazione è totalmente comunione e festa.

(Catechismo Chiesa Cattolica, 1136)

Sine dominico non possumus: «Senza il dominicum non possiamo». La testimonianza che i martiri della cittadina africana di Abitene (nell’odierna Tunisia) resero a Cristo durante la persecuzione di Diocleziano, agli inizi del IV secolo, si può ricondurre tutta a questa confessione di fede: sono stati arrestati mentre celebravano il dominicum; il dominicum è l’unica loro ragion d’essere; e per averlo celebrato vengono torturati e messi a morte.

Ecco perchè la Liturgia è vitale per la vita di ogni singolo cristiano, in cui l’assetato trova la fonte d’acqua viva e la via per la Vita Eterna.